Quando il carico non è adeguatamente ancorato



Sono ancora molti gli incidenti che avvengono per i problemi di carico sulle macchine, ad esempio perché il carico è mal distribuito o mal ancorato. E non mancano i rischi per gli operatori anche nelle fasi di ancoraggio.

Ricordiamo che dal 20 maggio 2018 sono in vigore le disposizioni previste dal Decreto Ministeriale 19 maggio 2017 n. 215 – “Recepimento della direttiva 2014/47/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 3 aprile 2014, relativa ai controlli tecnici su strada dei veicoli commerciali circolanti nell'Unione e che abroga la direttiva 2000/30/CE” - che prevede la verifica su strada della fissazione del carico.

In particolare, il decreto stabilisce i requisiti minimi per i controlli tecnici su strada dei veicoli commerciali per il trasporto di merci e persone che interessano una innumerevole molteplicità e varietà di elementi tecnici dei veicoli tra i quali c’è quello relativo alle modalità di fissazione del carico. E la verifica intende evitare la possibilità che i carichi subiscano anche minimi cambiamenti di posizione durante tutte le fasi di operatività del veicolo in modo tale da non interferire con la guida sicura o costituire minaccia per la vita, la salute, le cose o l’ambiente.

Ricordiamo, poi, che la sola forza di attrito non è in grado di evitare lo scivolamento/ribaltamento del carico. Infatti:

  • quando un veicolo frena il carico continuerà, per inerzia, a cercare di muoversi nella direzione di marcia;

  • più forte è la frenata, più il carico sarà 'spinto' in avanti. Se il carico non è correttamente ancorato continuerà a muoversi in avanti in modo indipendente dal veicolo!

  • quando il veicolo cambia direzione il carico sarà spinto lateralmente verso l’esterno della curva (forza centrifuga).

Per quanto concerne i metodi di trattenuta del carico:

  • bloccaggio: il carico è stivato in modo tale da occupare tutto lo spazio (senza lasciare vuoti) e a filo delle strutture fisse (es. sponde);

  • fissaggio (docking): containers, cisterne mobili CGEM devono essere trasportati su veicoli con telaio attrezzato per il trasporto di container e casse mobili UIC. Inoltre cesti e pacchi bombole possono essere trasportati su pianali attrezzati con sistemi di bloccaggio con ganci a comando pneumatico;

  • ancoraggio diretto con cinghie;

  • ancoraggio Top-over con cinghie;

  • combinazione di questi metodi.

Si sottolinea inoltre che tutti i sistemi di trattenuta del carico si combinano con l’attrito tra carico e pianale. In generale il fissaggio del carico consiste nell'equilibrare le forze di un carico mediante fissaggio, bloccaggio e/o ancoraggio.

8 visualizzazioni
  • Instagram Icuraimpresa
  • Facebook Icuraimpresa
  • LinkedIn Icuraimpresa
  • Twitter Social Icon

© 2016 by IcuraImpresa. Tutti i diritti riservati