Indicazioni sulla sicurezza e prevenzione degli infortuni: reti di sicurezza



Le reti di sicurezza sono dispositivi di protezione collettiva (DPC) che sono destinati alla protezione di persone e/o cose contro le cadute dall’alto.

Benché le reti di sicurezza non siano esplicitamente previste nel D. Lgs. 81/2008, per questi DPC si può fare riferimento all'art. 122 (Ponteggi ed opere provvisionali) del Testo Unico che recita che nei lavori che sono eseguiti ad un’altezza superiore ai m 2, devono essere adottate, seguendo lo sviluppo dei lavori stessi, adeguate impalcature o ponteggi o idonee opere provvisionali o comunque precauzioni atte ad eliminare i pericoli di caduta di persone e di cose. E la rete di sicurezza è senza dubbio una precauzione atta ad eliminare i pericoli di caduta di persone e di cose.

Alle reti di protezione può essere applicato, al di là del D.Lgs. 81/2008, un altro disposto normativo: la circolare del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale n.13 del 20 Gennaio 1982 “Sicurezza nell’edilizia: sistemi e mezzi anticaduta, produzione e montaggio di elementi prefabbricati in c.a. e c.a.p. manutenzione delle gru a torre automontanti”.

Le reti di sicurezza possono essere distinte per:

classe: la classe definisce la massima dimensione della maglia e l’energia agente sulla rete. Le reti vengono divise in quattro classi (A1, A2, B1, B2) che si distinguono per la massima dimensione delle maglie (lM) e per il valore caratteristico dell’energia (E) che può agire su di esse;

sistema: il sistema indica la tipologia del supporto della rete e la diversa modalità d’impiego. Le reti di sicurezza vengono divise in quattro sistemi, due per l’impiego orizzontale (sistema S e sistema T) e due per l’impiego verticale (sistema U e sistema V).

Riguardo ai sistemi per l’impiego orizzontale (S, T) si indica che il sistema S è la rete di sicurezza con fune sul bordo che incornicia e rinforza la zona perimetrale ed alla quale vengono collegati i cavi di sollevamento e le funi tiranti. Viene messa in opera in posizione orizzontale per proteggere da cadute una zona ampia dell’area di lavoro generalmente interna alla struttura da proteggere.

Mentre riguardo ai sistemi per l’impiego verticale (U, V) il sistema U è la rete di sicurezza fissata ad una intelaiatura di sostegno per utilizzo verticale; essa può avere o non avere un telaio proprio, fornito dal fabbricante, e viene vincolata ed agganciata alla intelaiatura di sostegno tramite idonea fune o cinghia; il sistema V è la rete di sicurezza con fune sul bordo fissata ad un sostegno a forca; è ad installazione verticale e protegge da cadute, sia laterali che verticali, che si verificano da due piani.

La scelta dipende in particolare dalla altezza di caduta e della larghezza di raccolta definite come segue: -altezza di caduta He: distanza verticale fra il piano di lavoro e la rete di sicurezza con il lavoratore posizionato sul perimetro (bordo) della struttura; -altezza di caduta Hi: distanza verticale fra il piano di lavoro e la rete di sicurezza con il lavoratore posizionato internamente alla struttura; -altezza di caduta ridotta Hr: distanza verticale fra il piano di lavoro e la rete di sicurezza con il lavoratore posizionato internamente alla struttura a distanza non superiore a 2 m dall’ancoraggio; -larghezza di raccolta b: distanza orizzontale fra il bordo estremo del piano di lavoro ed il bordo estremo della rete di sicurezza. La larghezza di raccolta è necessaria per tener conto della componente orizzontale della velocità che il lavoratore potrebbe possedere e che lo proietterebbe fuori della superficie protetta dalla rete.”

Le reti di sicurezza devono essere messe in opera e sospese in maniera tale che, durante la fase di raccolta del lavoratore che ha subito la caduta, la stessa non tocchi altri soggetti, ostacoli fissi od in transito sotto la rete. Nella valutazione occorre tenere conto dell’abbassamento dovuto al peso proprio della rete e della deformazione che la stessa subisce dopo la raccolta del lavoratore.

3 visualizzazioni
  • Instagram Icuraimpresa
  • Facebook Icuraimpresa
  • LinkedIn Icuraimpresa
  • Twitter Social Icon

© 2016 by IcuraImpresa. Tutti i diritti riservati