Misure di sicurezza nell’uso delle scale



Il rischio di caduta dall’alto nei lavori edili rappresenta la modalità di accadimento di infortunio che, con maggiore frequenza, genera infortuni gravi e mortali. Una grande parte di questa tipologia di incidenti con danno grave sono correlati all’utilizzo delle scale portatili (scale semplici di appoggio: scala che appoggia la parte inferiore sul terreno e la parte superiore su una superficie verticale, non avendo un proprio sostegno; scale doppie: scala auto stabile che si sostiene da sé, appoggiando i due tronchi sul terreno; scale a castello: scala autoportante con solida base di appoggio, con un tronco di salita dotato di corrimano, e con ampia piattaforma di stazionamento dotata su tre lati di parapetto normale). È importante che nel comparto delle costruzioni edili siano messe in atto precise strategie di prevenzione delle cadute dall’alto. In particolare, per le scale semplici di appoggio: • gli appoggi alla sommità devono aderire entrambi ad una superficie piana, regolare, fissa, non scivolosa, stabile e non cedevole, ed ove previsto deve essere adeguatamente vincolata; • la scala deve essere posizionata in modo appropriato, con un’inclinazione corretta ossia per le scale a gradini tra 60° e 70°; per le scale a pioli tra 65° e 75°. • nel caso l’appoggio superiore della scala avvenga lungo i montanti, è vietato utilizzare i pioli/gradini posti al disopra dell’appoggio; • la sporgenza della scala rispetto al punto di appoggio deve essere inferiore alla metà della lunghezza totale della scala; • per le scale utilizzate per l’accesso al piano, l’ultimo piolo utile deve distare non più di 315 mm dal piano di sbarco, e deve essere assicurata una presa idonea ad 1 m oltre il piano d’arrivo. Un piolo per essere considerato utile deve sempre distare almeno 150 mm dalla parete; • per le scale telescopiche con cerniere lo snodo deve trovarsi sul lato opposto alla salita/discesa. Indicazioni per le scale doppie e a castello: • devono essere sempre aperte completamente; • non posso essere utilizzate per gli accessi ai piani.

Misure generali da mettere in atto durante l’uso delle scale portatili: • se si opera ad altezza superiore a 2 m, utilizzare un adeguato dispositivo di tenuta del corpo che mantenga la persona all’interno dei montanti, con un cordino di posizionamento il quale deve essere sempre mantenuto in tensione durante il lavoro; • la scala non deve essere sovraccaricata oltre la portata massima prevista dal costruttore; • il rispetto dei requisiti sia di sicurezza che di ergonomia comporta l’indicazione di lavorare solo su scale a gradini, posizionando i piedi sullo stesso gradino; • durante la salita e la discesa, si deve procedere sempre con il viso rivolto verso la scala, mantenendo il proprio baricentro all’interno dei montanti della scala; • le scale devono essere utilizzate in modo da consentire ai lavoratori di disporre in qualsiasi momento di un appoggio e di una presa sicuri; in particolare, il trasporto a mano di pesi su una scala non deve precludere una presa sicura; • la scala non deve essere utilizzata come ponte, piano di lavoro o montante di piani di lavoro. Deve essere utilizzata da una sola persona; • occorre lavorare sempre in posizione frontale alla scala, evitando lavori ingeneranti spinte laterali della scala; • nei casi in cui non è possibile vincolare la scala, deve essere garantita l’assistenza a terra di una seconda persona; • durante l’esecuzione dei lavori, una persona deve esercitare da terra una continua vigilanza della scala; • gli utensili e gli attrezzi manuali in uso devono essere vincolati per impedirne la caduta accidentale; • gli utilizzatori della scala non devono indossare indumenti che rischino di impigliarsi; • anche nei casi in cui si dispone di un appoggio e di una presa sicura, gli addetti non devono operare sui due gradini superiori di una scala doppia senza piattaforma o barra di sostegno.

1 visualizzazione
  • Instagram Icuraimpresa
  • Facebook Icuraimpresa
  • LinkedIn Icuraimpresa
  • Twitter Social Icon

© 2016 by IcuraImpresa. Tutti i diritti riservati