Piattaforme di lavoro elevabili (PLE)



Sono molti i fattori di rischio di cui tener conto nell’utilizzo delle piattaforme di lavoro elevabili (PLE): dai rischi di rovesciamento/ribaltamento all’investimento di persone, dalla caduta dall’alto ai rischi di compressioni, urti e schiacciamento, dalla caduta dei materiali ai rischi elettrici e ai rischi interferenziali.

Con tutti questi pericoli per l’incolumità dei lavoratori è importante poter fare sempre riferimento a idonee procedure per lavorare in sicurezza.

La piattaforma di lavoro elevabile è una macchina generalmente progettata per il solo sollevamento di persone a quote diverse, allo scopo di effettuare lavori di manutenzione, costruzione o altro dall'interno della piattaforma stessa; pertanto, essa non è destinata al trasferimento di lavoratori tra livelli diversi o per lo sbarco uscendo dalla piattaforma di lavoro in quota. Per l'utilizzo della PLE con metodi o condizioni di lavoro particolari, che non rientrino in quelli specificati dal fabbricante, l'utilizzatore deve ottenere l'approvazione del fabbricante stesso con delle linee guida specifiche”. Inoltre, alcuni fabbricanti di piattaforme “prevedono tra le modalità di utilizzo la possibilità di effettuare lo sbarco in quota dalla piattaforma; a tale scopo forniscono una procedura puntuale con gli elementi minimali per garantire il rispetto delle norme in vigore in materia di lavoro in quota”.

Le linee guida, oltre a riportare i diversi “regimi di immissione sul mercato di piattaforme di lavoro elevabili”, indica che per un possibile utilizzo delle PLE per lo sbarco in quota, “la consultazione del libro di uso e manutenzione, fornito a corredo della macchina, consente di definire le seguenti situazioni:

  1. esplicito divieto utilizzo per lo sbarco in quota esplicitato dal costruttore della macchina;

  2. nessun riferimento utilizzo per lo sbarco in quota esplicitato dal costruttore della macchina;

  3. procedura di lavoro, con definiti i limiti di impiego per un possibile utilizzo per lo sbarco in quota, redatta dal costruttore della macchina;

  4. assenza di libro di uso e manutenzione (macchine non marcate CE)”.

Sistema anticaduta (a trattenuta del corpo) per PLE a sviluppo verticale:

  • dispositivo di tenuta del corpo: “comunemente detto ‘imbracatura’ ha la funzione di contenere il corpo dell'utilizzatore”;

  • cordino anticaduta regolabile per il collegamento tra l'imbracatura e l'ancoraggio: il cordino anticaduta regolabile “deve essere regolato il più corto possibile e in modo tale da non permettere la fuoriuscita della persona dalla piattaforma”;

  • connettori di collegamento: connettori da collegare agli estremi del cordino anticaduta regolabile;

  • ancoraggio: “è un punto ben preciso della struttura (detto anche cestello) che ospita l'utilizzatore. L'ancoraggio è indicato dal costruttore della piattaforma ed è identificato sia sull'attrezzatura in piattaforma che nel libretto di uso e manutenzione della macchina”. Il punto di ancoraggio delle PLE “è finalizzato esclusivamente alla trattenuta del corpo all'interno della piattaforma e non come punto di ancoraggio per l'arresto della caduta”.

Sistema anticaduta (a trattenuta del corpo) per PLE a braccio articolato, il cordino anticaduta regolabile deve essere sostituto “da uno dei sistemi di seguito riportati:

  • dispositivo anticaduta retrattile a nastro con dissipatore: “sistema di collegamento tra l'imbracatura e l'ancoraggio”. Il dispositivo anticaduta retrattile a nastro con dissipatore “deve essere compatibile anche con l'ancoraggio posizionato in basso”;

  • cordino anticaduta regolabile con dissipatore: “sistema di collegamento tra l'imbracatura e l'ancoraggio. Il sistema è costituito da più elementi:

  • cordino con regolazione per la lunghezza”;

  • “dissipatore di energia”;

  • dispositivo anticaduta di tipo guidato su fune di ancoraggio flessibile: “sistema di collegamento tra l'imbracatura e l'ancoraggio. Il sistema è normalmente preassemblato” e costituito da:

  • fune con capi asolati, lunghezza consigliata 120 cm;

  • dispositivo anticaduta guidato;

  • dissipatore di energia.

2 visualizzazioni
  • Instagram Icuraimpresa
  • Facebook Icuraimpresa
  • LinkedIn Icuraimpresa
  • Twitter Social Icon

© 2016 by IcuraImpresa. Tutti i diritti riservati